Ilary Blasi si licenzia da “Le Iene” dopo 8 anni

ilary blasi

La nota show girl e conduttrice de “Le Iene” Ilary Blasi lascia la conduzione del programma dopo ben 8 anni di attività, che l’hanno resa uno dei volti più noti della tv italiana

Dopo ben 8 anni di conduzione del programma di successo di Italia 1 “Le Iene”, la signora Totti, Ilary Blasi, ha deciso di lasciare il posto a un’altra donna nella conduzione. Com’è risaputo la donna è in dolce attesa da sei mesi del suo terzo figlio, di cui il sesso è ignoto, dopo Christian e Chanel.

La nota show girl, divenuta famosa per la sua partecipazione come letterina a “Passaparola”, il quiz condotto da Gerry Scotti, ha diretto ben 300 puntate del programma di Italia 1, ottenendo spesso il record di ascolti e il boom di share. E’ un volto molto amato sia dalle donne, che l’hanno resa quasi un’icona di bellezza, che dagli uomini che invidiano molto il capitano della Roma.

Ilary ha avuto ben 15 partner a “Le Iene”, che l’hanno accompagnata nel percorso di conduzione: l’esordio è stato con Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu il 15 gennaio 2007, mentre Ilary era in attesa della secondogenita Chanel, i quali hanno successivamente lasciato la conduzione, venendo sostituiti da Fabio De Luigi, Luca Argentero, Enrico Brignano, Alessandro Gassman, Pippo Baudo, Claudio Amendola, la Gialappa’s Band, Teo Mammucari e il Trio Medusa.

La Blasi ha quindi deciso di lasciare il suo posto da iena, ma non si sa bene perché: alcuni credono che la sua decisione sia dovuta al desiderio di godersi a pieno la maternità e la crescita dei suoi bambini, altri che invece abbia in mente nuovi progetti televisivi e magari cinematografici per l’inizio dell’anno nuovo

Non si sa chi ancora sostituirà la bella bionda romana, mettendosi a capo della conduzione del format di Italia 1: in molti hanno fatto il nome della tanto discussa ultima Miss Italia, incoronata in quest’attuale anno 2015, che ha già partecipato a un servizio de “Le Iene” e che potrebbe entusiasmare il pubblico per la conferma della conduzione romana; ma chissà se invece questa conduzione 2016 possa essere tutta al maschile, nessun’informazione è ancora pervenuta dalla regia e dalla produzione del format.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.